Insektenwunderkammer

 

[Brulichii fotovoltaici e altri suoni]

\\

[Diorami, terrari e cuccioli take-away]

di

 

Rudi Punzo

**

a cura di

Donato Prosdocimo

 

 

Venerdì 9 dicembre 2005 - ore 18.00

Fino al 9 gennaio 2006

L’Officina dei Ceni via Berthollet, 16 &  Duende via Bethollet, 23 - 10125 Torino

 

Rudimachines and the Fireflies – ore 19.00 –  Venerdì  9  dicembre

 SOUNDTOWN v. Berthollet 25

 

Due luoghi attigui (dapprima l'Officina dei Ceni) in cui si dispiegano infiniti mondi fatti di luci, suoni, movimenti, sensazioni, epifanie. Basta lasciarsi guidare dallo sfarfallio per entrare nelle mirabilanti cosmogonie alle quali Rudi Punzo affida il compito di rappresentare la sua singolare e personalissima visione di altri spazi possibili. Ed ecco sfilare lungo le pareti le probabili creature in perenne movimento, figlie maggiori di Duchamp, Calder, Tinguely, Arman e Fogliati. Macchine, oggetti, assemblaggi, sculture, scatole, scarti, ricicli; inizialmente silenti/immobili e poi insistentemente loquaci/irrequieti. E si ritorna volentieri sui propri passi per ricominciare la sfilata, per abbandonarsi all'ipnotica fascinazione di insetti elettromeccanici in euforica libertà, ancorché ingabbiati, inscatolati, ammaestrati, senza dimenticare - al centro della  stanza - due loro antenati (Dino e Pollo) che attendono il volenteroso intervento dei visitatori per rianimarsi.

 

Un po' più in là un altro ricettacolo (Duende). Un gioioso affastellamento di diorami, terrari, cuccioli fotovoltaici - tutti rigosoramente asportabili - accoglie i transumanti visitatori con la sfrontata promessa di stupire, divertire, irretire. Magico luna-park in miniatura in cui perdersi cullati e disorientati dal frinire insistente di innocui, teneri, effimeri, brulicanti, irriverenti insetti (dp)